1 0

Condividi sul tuo Social Network:

Oppure copia e incolla questo url

Ingredienti

1 Uovo Uovo
4 cucchiai di Farina tipo 00 Farina tipo 00
2 cucchiai di Zucchero semolato Zucchero semolato
1 cucchiaino di Zucchero a velo Zucchero a velo
1 cucchiaio di Succo di Arancia Succo di Arancia
1 Arancia scorza grattugia Arancia scorza grattugia
1/2 cucchiaino di Lievito vanigliato per dolci Lievito vanigliato per dolci
2 cucchiaini di Panna Fresca Panna Fresca
30 gr di Burro Burro

Mug Cake all’Arancia

Informazioni:
  • Cottura in Microonde
  • Impasto a Mano
  • Vegetariana

In caso di calo glicemico improvviso, non c'è nulla di meglio che sapere di poter preparare una torta in 2 minuti di orologio!

  • 5 minuti
  • Persone 1
  • Facile

Introduzione alla Ricetta

"Questo Natale si è presentato come comanda Iddio" soleva ripetere in preda a un principio di rimbambimento senile il personaggio principale di Natale in Casa Cupiello… anche a Villa Ully questo Natale si sta presentando come comanda Iddio, sia nel bene che nel male (male inteso come milioni di cose da fare senza averne il tempo). 

Sembra una scusa per redimermi dal fatto che nemmeno questo Natale metterò ricette a tema, piena di cose e di viaggi da fare, considerando anche che la colf e dog sitter ha deciso di partire tra 4 giorni e di lasciarmi letteralmente appesa fino a San Valentino!

Però prometto che qualche ricetta veloce, qualche idea di comfort food da mangiare davanti al camino, al braciere, alla stufa a pellet o abbracciati al termosifone, ve la do. E la mug cake di oggi, la mug cake all'arancia, è una di queste.

La mug cake, come dice la parola stessa, è una torta in tazza, tutto si fa in una tazza, con la conseguenza di sporcare solo una frusta a mano (di piccole dimensioni) e la tazza da lavare quando avrete terminato il dolce.

Ma la caratteristica principale della mug cake è che si cuoce in 2 minuti, al microonde. Adesso io capisco coloro i quali si sono lamentati quando ho fatto il pane senza impasto nella pentola Le Creuset, perchè non tutti la hanno, anzi siamo in pochi ad averla comprata, ma il microonde, nel 2015 (anzi 2016 concedetemelo) lo avete tutti, su!

Essendo cotta nel microonde, ed essendo monodose, la mug cake però non può essere conservata, va mangiata in tempi brevi, almeno appena smette di essere bollente.

Vista la facilità con la quale si fanno le mug cakes, sto addirittura pensando di farne tipo una a settimana, una anche al gusto di panettone e al pan di zenzero… ma per oggi accontentatevi di quella all'arancia, fatta con le arance del mio albero di cui vado grandemente orgogliosa.

La mug che ho utilizzato io ha una capienza di 330 ml, una mug standard. Procuratevi una tazza della stessa capienza. Come frusta a mano, io ne ho una comprata all'Ikea in un kit di attrezzi da cucina per bambini, in vero ferro!

Condividi:

Procedimento Step by Step

1
Fatto

In una mug cake di capienza 300 ml (più o meno), mescolate con una frusta a mano gli ingredienti in questo ordine: prima l'uovo con lo zucchero, dopodichè la farina, il succo di arancia, il lievito, le scorzette, il latte (o panna) e il burro fuso. (Se non ho latte o panna, di solito spruzzo un ciuffo di panna spray, onnipresente nel mio frigorifero)

2
Fatto

Una volta ottenuto un composto liscio e spumoso, trasferire la tazza in microonde e cuocere per 2 minuti esatti alla massima potenza.

Non stracuocere se vedete la sommità della torta "budinosa", il composto infatti continua a cuocere anche fuori dal microonde e dopo pochi secondi si solidificherà. Se cuocete per più di due minuti, il cuore della torta si brucia e diventerà una massa talmente dura per la quale va richiesto il porto d'armi.

3
Fatto

Guarnire con ciuffi di panna fresca montata o semplicemente con scorzette di arancia.

Attendere che diventi tiepida prima di mangiarla, altrimenti una ustione non ve la leva nessuno.

Valentina

Valentina

Sono una grande amante e conoscitrice di spezie che utilizzo abitualmente in cucina e che amo proporre e far conoscere ai miei corsisti. Amo la cucina etnica e aggiungere sapori insoliti ai piatti della tradizione. Sono una compratrice compulsiva di "caccavelle" e props per le fotografie food (oltre che di credenze per contenerle tutte) e colleziono libri di cucina di cui sono gelosissima.

precedente
Tarallini Pugliesi al Finocchietto
successiva
Brownies

Inserisci il tuo Commento

*