1 0

Condividi sul tuo Social Network:

Oppure copia e incolla questo url

Ingredienti

Melanzane Melanzane
Mollica di Pane Mollica di Pane Io ho usato del pane cotto a legna
Parmigiano Grattuggiato Parmigiano Grattuggiato
Uova Uova
Basilico Basilico
Aglio Granulare Aglio Granulare
Sale Sale
Pangrattato Pangrattato
Olio di Semi Olio di Semi

Polpette di Melanzane

Informazioni:
  • Frittura
  • Vegetariana

Ne vorrete 100... all'istante... appena finito di leggere la ricetta.

  • 1 ora circa
  • Persone 4
  • Facile

Introduzione alla Ricetta

Iniziamo subito con la patata bollente… Sì, lo so, le mie polpette di melanzane sono senza carne. Solo mollica di pane e melanzane. Non sono la ricetta originale che ogni regione d'Italia dalla Campania in giù vanta come propria, ma una versione mia, cioè della mia famiglia, di mia mamma e di mia nonna. E sono parimenti deliziose (e io che ne conosco entrambe le versioni, preferisco queste senza carne senza ombra di dubbio).

Avevo in frigo due pacchi di melanzane, uno più datato dell'altro, e dovevo cucinarle assolutamente. Siccome non erano bellissime, ho dovuto asportare le parti "macchiate" e non mi restava altro da fare che cubettarle. E ho pensato di fare le polpette di melanzane, che mi riportano immediatamente alla mia infanzia, perché mia zia Nora, in ogni occasione di ritrovo familiare, compleanni o feste sante che fossero, ne cucinava dai 70 ai 100 pezzi, come "ammazza fame", in attesa di pranzi altrettanto luculliani!

Non ho inserito volutamente le quantità delle uova, delle melanzane e della mollica da estrarre da un intero filone di pane cotto a legna, perché non è possibile quantificarle. Impastando ne sentirete da soli la consistenza, capendo quindi se aggiungere un uovo nel caso il composto fosse troppo secco, se aggiungere altra mollica o qualche cucchiaio di pan grattato per assorbire una eventuale troppa "umidità" dell'impasto delle polpette, eccetera. Tenete presente che le melanzane una volta lessate e strizzate si riducono a poca roba!!!

Ho scelto di preparare queste polpette di melanzane per la Giornata Nazionale delle Scampagnate del Calendario del Cibo Italiano, perchè di fatto io le preferisco fredde, e sono ideali per essere mangiate a tutte le ore, e conservate per poter essere presenti ad un pic nic.

Condividi:

Procedimento Step by Step

1
Fatto

Tagliare a cubetti le melanzane e bollirle in acqua salata, fino a che si ammorbidiscono. Scolarle e farle raffreddare, dopodiché strizzarle tra le mani, privandole quasi completamente dell'acqua assorbita durante la cottura.

2
Fatto

Incorporare alle melanzane l'aglio granulare, il sale, il basilico tagliato grossolanamente a pezzi, il Parmigiano grattugiato, le uova e la mollica del pane cotto a legna.

Impastare fino ad ottenere un composto morbido e facilmente modellabile, aggiungendo un uovo laddove dovesse risultare troppo secco o del pan grattato se fosse ancora un po' troppo bagnato.

3
Fatto

Con le mani formare delle polpettine grandi quanto una pallina da ping pong. Nel frattempo, in un pentolino, portare a temperatura abbondante olio di semi.

Friggere le polpette poche per volta e scolarle dall'olio aiutandosi con pinze da frittura quando avranno assunto un color bronzo.

Mettere le polpette su carta assorbente e scolarle bene dall'eventuale olio in eccesso.

Servire calde o tiepide. Ma anche fredde sono perfette!

Valentina

Valentina

Sono una grande amante e conoscitrice di spezie che utilizzo abitualmente in cucina e che amo proporre e far conoscere ai miei corsisti. Amo la cucina etnica e aggiungere sapori insoliti ai piatti della tradizione. Sono una compratrice compulsiva di "caccavelle" e props per le fotografie food (oltre che di credenze per contenerle tutte) e colleziono libri di cucina di cui sono gelosissima.

precedente
Il Sartù Verde
successiva
La mia Salade Niçoise per il Club del 27

12 Comments Hide Comments

Sono una fan sfegatata delle polpette (se poi sono a base di verdure ancora meglio).
Adoro le melanzane.
Da buona piemontese il sentore dell’aglio nelle pietanze mi regala infinita gioia.
Il basilico è la mia erbetta aromatica preferita (ho appena trapiantato una doppia dozzina di piantine sul balone).
Potrò mai non adorare questa ricetta?
Aggiunta ai preferiti e in attesa di essere mangiata.

Ma che belle queste polpette vegetariane! Buone, sane e così golose che una tira l’altra finchè non ne rimangono più…sono pronta a scommetterci 🙂

… e con le tue polpettine senza carne (patata bollente? Per me è un valore in più!) con me sfondi una porta aperta! Golosissime e perfette per il nostro cestino da pic nic (e per il mio, tutto vegetariano), dove spariranno in un attimo. Ne sono sicura. Ti abbraccio

E anche a casa mia le polpette di melanzane si fanno senza carne…E io adoro la consistenza che hanno..Allora facciamo così..La prossima volta che vieni me le prepari! E comunque io voglio conoscere zia Nora perché dai tuoi racconti mi sa che io e lei siamo anime gemelle!!!!!

Inserisci il tuo Commento

*