I Tarallini al Parmigiano di Francy Carloni
per il Recipe-tionist di Novembre/Dicembre 2016

0 0

Condividi sul tuo Social Network:

Oppure copia e incolla questo url

Ingredienti

200 grammi di Farina tipo 0 Farina tipo 0
50 grammi di Parmigiano Grattuggiato Parmigiano Grattuggiato
1 cucchiaino di Spezie per Barbecue Spezie per Barbecue mia personale aggiunta
75 grammi di Vino Bianco Vino Bianco
60 grammi di Olio Evo Olio Evo
2 pizzichi di Sale Sale il Parmigiano dà molto sapore
Informazioni:
  • Cottura in Forno
  • Cottura in Pentola
  • Impasto a Mano
  • Impasto in Planetaria
  • Speziato

Esiste forse qualcosa di meglio che un pacco di tarallini per guardare il proprio telefilm preferito? Li ho mangiati in tutte le maniere, ma al parmigiano non li avevo mai nemmeno considerati. E invece....

  • 1 ora scarsa
  • Persone 1
  • Facile

Introduzione alla Ricetta

nov-dic-2016
Non so più nemmeno io quante volte avevo promesso a Flavia del blog CuociCuciDici di partecipare al suo Recipetionist, probabilmente anche perchè mai mi ero soffermata a capire di che cosa in effetti si trattasse. Ma la motivazione più importante era che tra Calendario Aifb e sfide MTC sempre più impegnative dal punto di vista di inventiva, uniti a mesi non proprio felicissimi dal punto di vista della salute (mie e dei cani), non sapevo davvero a chi dare i resti!

Ora sono più libera, ho preparato in tempi brevissimi per i miei ritmi il Tiramisù per la sfida MTChallenge ancora in atto, ho aggiornato la mia rubrica di Cibo&Cinema, e così ho avuto davvero la "testa" per mettermici seriamente a ragionare su.

Questo mese (che poi ne sono due) abbiamo il piacevole compito di spulciare le ricette del Blog di Francesca Carloni, Ricette e Vignette, per scegliere una tra le sue ricette e rifarla "para para", con la possibilità di cambiare, omettere o aggiungere un ingrediente solo alle sue già precisissime e collaudate dosi.

Dopo una settimana di ricerche, sono arrivata alla conclusione che questi Tarallini al Parmigiano fossero la mia scelta definitiva.

Francesca li ha preparati nel 2012, ad un paio di mesi di distanza dalle scosse violente di terremoto che devastarono la sua regione, l'Emilia Romagna. A distanza di 4 anni, a pochissimi mesi da altre scosse che invece hanno devastato Umbria e Marche e che anche a casa mia, al confine col reatino, sono state violentissime, li rifaccio io. 

Avevo adocchiato molti golosissimi biscotti nel blog di Francesca, ma ho desistito perchè non ho mai avuto un buon rapporto con la frolla in generale, forse per via delle mie mani che hanno sempre una temperatura altissima tanto da sentirmi dire, più di una volta da più di una persona, che avrei potuto svolgere una attività parallela alla mia come pranoterapeuta. Io già mi immaginavo, invece, come il Mago Oronzo, che guariva le persone, "con la sola imposizione delle mani".

Dicevo poco fa che il regolamento del Recipe-tionist prevede di dover rifare la ricetta così come è pubblicata sul blog di chi ha vinto la sfida precedente, con la facoltà di variare o sostituire o omettere solo uno degli ingredienti. Di fatto questa ricetta è molto basica, perciò io non ho sostituito nulla! Ho solo aggiunto una polvere presa a Chicago alla Spice House, che è un mix gusto barbecue, Milwakee Spice Mix, che serve per insaporire le carni prima di essere "lanciate" sulla griglia rovente. 

E li ho preparati per poterli poi mangiare, in santissima pace, lunedì scorso che è ricominciata la Stagione 13 di Grey's Anatomy.

Esiste forse uno spuntino migliore (patatine a parte) per stare concentrata davanti alla tv? Io dico di no (ma se ne avete passate la ricetta, che qui si vive di serie tv!).

I Tarallini io li adoro, li mangio da sempre e continuamente, ma ammetto che al Parmigiano non li avevo mai assaggiati. E quindi, seppur possa sembrare che abbia voluto giocare facile alla mia prima volta in The Recipe-tionist, invece ho scoperto una roba goduriosa da rifare altre mille volte.

Condividi:

Procedimento Step by Step

1
Fatto

Scaldare leggermente l'olio ed impastarlo in planetaria con la farina setacciata, il vino bianco, il sale, il mix di spezie (che ho aggiunto io ma potete mettere qualsiasi spezia vi piaccia) ed il Parmigiano.

Continuare fino a che l'impasto non è liscio ed elastico. Trasferirlo in una ciotola coperta di pellicola alimentare trasparente e farlo riposare circa 30 minuti.

2
Fatto

Quando l'impasto sarà pronto, dividerlo in tanti pezzettini dal peso di 12 grammi ciascuno (sì, lo so, sembra maniacale, ma a parte avere un bilancino da pusher per essere precisa, avere tarallini di peso uguale farà in modo che si cuociano tutti alla stessa maniera e negli stessi tempi).

Lavorare ogni pezzetto a formare un salsicciotto del diametro di 1 cm e chiuderlo a formare un tarallino.

Lessare in acqua bollente i tarallini, 10 alla volta, tirarli su con una ramina, farli scolare e posizionarli sulla teglia ricoperta di carta forno.

Cuocere in forno preriscaldato, in modalità statica a 180/190°C (ognuno conosce il proprio forno) per circa 25/30 minuti, o fino a quando la superficie sarà chiaramente bronzata!

Vi potrà sembrare che siano ancora morbidi quando li tirerete fuori dal forno e va benissimo così. I tarallini si induriscono raffreddandosi.

Valentina

Valentina

Sono una grande amante e conoscitrice di spezie che utilizzo abitualmente in cucina e che amo proporre e far conoscere ai miei corsisti. Amo la cucina etnica e aggiungere sapori insoliti ai piatti della tradizione. Sono una compratrice compulsiva di "caccavelle" e props per le fotografie food (oltre che di credenze per contenerle tutte) e colleziono libri di cucina di cui sono gelosissima.

focaccinefinocchiettoorizzontale
precedente
Focaccine alle Patate, Salsiccia e Fiori di Finocchio
psnecurcumaperheader
successiva
Panini alla Curcuma

11 Comments Hide Comments

Sai bene che sto passando un periodo “particolare”… Ebbene, lo scorso mese mi sono sfondata di tarallini al finocchio tanto da averne il voltastomaco… Non dei taralli eh, ma dai semi di finocchio sì: adesso sto male solo al pensiero 😛 Ma questi, questi… Al parmigiano… Da amante dei formaggi dai sapori decisi, non posso che approvarli! Sono cintura nera di pecorino, ma non disdegno certo una bella forma di Parmigiano… E più è stagionato e meglio è! Brava Vale, mi state tentando con questo Recipe-tionist… 😀

Devi assolutamente partecipare anche tu al The Recipe-tionist. E cmq questi sn favolosi. Tu che sei cintura nera di pecorino, potresti, sempre che la panza ammetta, farli tipo “cacio e pepe”…. ti ho tentata abbastanza da convincerti a farli?

Eh, ci avevo già pensato sai, a rifarli con il pecorino stagionato al posto del parmigiano… Che cintura nera sarei altrimenti? 😛 E cmq mi sa che mi avete convinta… Ho già adocchiato una ricettina… 😀

Io i taralli li amo visceralmente ma come te non me li ero mia e dico mai sognati al PArmigiano (che mangerei a morsi tanto quanto i tarallini, per dire)…. ance per me è iniziata la stagione 13 di Grey’s a ora mi sto intrippando anche con This is us….. ma devo NON pensare ad avere snack mentre vedo i miei programmi preferiti… e infatti STIRO montagne montagne e montagne di cose….dupalle però!!! Però mi hai dato un’altra idea carina per il mio tè di NAtale…grazie Vale

Sono stati una scoperta piacevolissima perche’ all’inizio sembra di mordere proprio un tocco di Parmigiano e alla fine ti resta in bocca il tarallino!!!!! la dieta finira’ e te li preparerai, lo soooooo :)

Io i tarallini li amo profondamente e il parmigiano lo metterei ovunque….l’unione delle due cose mi fa letteralmente perdere la testa!!!!! :-) Brava Vale per aver ripreso una ricetta cosi saporita dal Blog di Francesca!!!!!

Sai che li avevo adocchiati anche io ,per la mia prima volta al The Recipe-Tionist ? Questo gioco è troppo forte ! Sarà che sono nuova, ma mi sembra tutto bellissimo. E i tuoi taralli li proverò di sicuro.

Katia carissima, ti consiglio davvero di rifarli, perchè sono veramente buonissimi, sfiziosi ed insoliti… li ho rifatti altre due volte dopo aver scritto la ricetta per il recipe-tionist, ti diuco solo questo. Una delizia vera!

Anche io sono una taralli-addicted, peggio delle ciliegie, uno tira l’altro fino a star male!
Sono contenta che ti siano piaciuti e che ti siano venuti così bene, le tue foto sono bellissime!
Grazie per aver partecipato e per aver scelto questa ricetta che sento particolarmente mia..
Un bacione
Francy

Inserisci il tuo Commento