Tortino al Salame di Totò
per il calendario del cibo italiano

0 0

Condividi sul tuo Social Network:

Oppure copia e incolla questo url

Ingredienti

1 Fior di latte Fior di latte
1 tazza di Pecorino Romano grattugiato Pecorino Romano grattugiato 1 tazza equivale "a sentimento"
1 tazza di Parmigiano Grattuggiato Parmigiano Grattuggiato vedi sopra
4 fette spesse di Prosciutto Crudo dolce Prosciutto Crudo dolce
15 fette di Salame Napoletano Salame Napoletano
1 Ricotta di Fuscella Ricotta di Fuscella
3 Uova Uova
Sale & Pepe Sale & Pepe
2 rotoli di Pasta Brisè Pasta Brisè la ricetta originale prevede pasta sfoglia
2 cucchiai di Olio Evo Olio Evo
Informazioni:
  • Conservare in Frigorifero
  • Cottura in Forno
  • Sfoglia

Dal libro di Liliana De Curtis sulle preferenze alimentari del grande Totò, un tortino che si scioglie in bocca.

  • 1 ora circa
  • Persone 6
  • Facile

Introduzione alla Ricetta

"Ogni anno puntualmente in questo giorno, in questa triste e mesta ricorrenza"… così recitavano i primi versi della poesia più famosa dell'ancor più famoso Totò.
E faccio mio questo verso perchè oggi è una triste e mesta ricorrenza… 50 anni senza Totò, morto il 15 Aprile del 1967.

mortetoto4

Il Calendario del Cibo Italiano, oggi ha organizzato un grande evento, una marea di contributi tratti tutti dal libro scritto da sua figlia, l'ormai quasi 90enne Liliana De Curtis, che reca come titolo Fegato Qua, Fegato Là, Fegato Fritto e Baccalà. E' un libro oramai introvabile, ma Lucia Melchiorre, che lo possiede, ha messo a disposizione di tutti noi della community l'indice con le ricette e perciò si prevede oggi una invasione del web dei cibi graditi al grandissimo Totò. 
Sarei stata moralmente esonerata dal fare anche qualche contributo al calendario, vista la gestione del sito che mi impiega tantissime ore, con soddisfazione viste le migliaia di visite giornaliere, ma ho voluto partecipare percvhè anche lo scorso anno, avevo tratto una idea per un aperitivo, proprio dallo stesso libro, preparando le Frittelline al Basilico, dalla sezione Bazzecole per l'Ospite Inappetente.

logo_HEADER_CCI_byMTC

Stavolta ho deciso di lasciarmi tentare dal Tortino al Salame, che si è rivelato una delizia da ripetere, più e più volte, al pari della porcona di Corrado.
In pratica è una sorta di "pizza chiena", a cui è aggiunto del salame, e del prosciutto crudo fatto sudare in padella.

Ho sostituito il rotolo di pasta sfoglia che era indicato nella ricetta con pasta brisè, sempre in rotolo, perchè Totò, non essendo uno chef, la comprava bella e fatta.
La ho scelta per una migliore resa fotografica e soprattutto perchè, tanto che doveva essere "comprata", ho preferito peccare comprando la brisè invece che la sfoglia.

Con i ritagli ho scritto il nome di Totò in superficie.

tortinocrudo

Condividi:

Procedimento Step by Step

1
Fatto

Tagliare finemente prosciutto crudo e salame e farli "sudare" qualche minuto in una padellina antiaderente con i cucchiai di olio.
In una terrina unire il fior di latte tagliato a pezzettini con il pecorino, il parmigiano, la ricotta, due delle 3 uova, sale e pepe, e per ultimi i salumi saltati in padella, amalgamando tutto con un cucchiaio di legno.
Disporre un primo rotolo di pasta brisé in una teglia possibilmente a cerniera e dai bordi alti, sistemare il composto e coprire il tortino col secondo rotolo di pasta brisé.
Tagliare via gli eccessi di pasta, spennellare la superficie con l'uovo rimasto, leggermente sbattuto e salato, e cuocere per circa 40 minuti in forno preriscaldato a 180/200°C.

Valentina

Valentina

Sono una grande amante e conoscitrice di spezie che utilizzo abitualmente in cucina e che amo proporre e far conoscere ai miei corsisti. Amo la cucina etnica e aggiungere sapori insoliti ai piatti della tradizione. Sono una compratrice compulsiva di "caccavelle" e props per le fotografie food (oltre che di credenze per contenerle tutte) e colleziono libri di cucina di cui sono gelosissima.

precedente
Vellutata di Porri e Patate
successiva
Il Sartù Verde

8 Comments Hide Comments

Mi lasci senza parole e in questo momento anche emozionata perchè l’amore che stai mettendo nel calendario per renderlo ogni giorno perfetto, elegante, dinamico e fruibile a tutte noi non ha prezzo non si può comprare sei una gran donna
Grande come fu Totò con una comicità che nasceva da dentro, ancor oggi sorridiamo alle sue battute o prendiamo ad esempio delle sue frasi e la sua passione per la cucina ancora ci delizia con questo tortino che ci hai proposto e che sotto la copertura nasconde un’esplosione di gusti e …….
Grazie, grazie e una grande caloroso abbraccio

Io sono cresciuta con i suoi film…e in questa città in cui la strada spesso è scenario di scene simili ai suoi film…La tua creazione lo sai che me la sogno sempre.. non sai quante volte sfogliando il libro mi ha incuriosito..Come se dicesse “vieni .. Vieni…”…
In più tempo fa è stato proprio Lui a farci conoscere e da lì….Tutto il resto lo sai…Ed è tanta roba..e tu “già sai…”

Questo veramente e’ da fare almeno una volta nella vita. E non smetteresti più di mangiarlo! Certo poi ti si chiude una arteria a fine pasto, ma almeno si e’ assaggiata la felicità.

Inserisci il tuo Commento

*